Forum

il seminario di milano


Autore Messaggio
Scritto il: 09. 06. 2015 [13:43]
gildaz
registrato da: 23.04.2014
Messaggi: 11
Vorrei condividere - con chi c’era, ma anche chi non c’era - qualche suggestione personale sulla giornata che come Sislav abbiamo organizzato a Milano lo scorso venerdì.
Credo sia fondamentale che l’associazione promuova momenti in cui si riflette sul lavoro (i lavori) dello storico del lavoro oggi.
Le esperienze che abbiamo condiviso ci dicono che una buona parte del lavoro degli storici del lavoro si svolge fuori dall’università, in reti spesso povere di risorse economiche ma ricche di capitale sociale, capaci di spingere la ricerca, l’insegnamento e la formazione verso nuovi territori.
Ci dicono che anche se questo “lavoro” suscita scarso riconoscimento in università (e non penso solo ai “posti”, che sono un problema di tutte le discipline) ha però una capacità di amplificare e disseminare domande e problemi di rilevanza cruciale per pensare l’oggi.
La storia del lavoro è (almeno a me così appare) lo spazio di una militanza civile, politica e intellettuale molto diversa da quella del passato, senza sponde esterne vincolanti, cornici ideologiche, ortodossie, maestri buoni o cattivi, e priva di un’urgenza dell’azione.
Che però lentamente ritesse, ricostruisce, ricompone, getta un po’ di luce sul buio del presente, anche quello delle nostre spesso bizzarre “carriere”. Ascoltando il lavoro degli altri mi sono sentita un po’ meno sola e superflua. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato e avanti SISLav!