Dettaglio

06.05.2018
Categoria: Letture

Una storia degli immigrati italiani in Svizzera


Dalla fine della seconda guerra mondiale alla metà degli anni '70, oltre due milioni lasciarono l'Italia per cercare lavoro in Svizzera. Il volume di Paolo Barcella, ricercatore di Storia contemporanea all’Università di Bergamo, racconta la storia dell'imponente emigrazione degli italiani in Svizzera - e le storie di molti di loro, recuperate attraverso fonti orali e testimonianze scritte della vita quotidiana e scolastica. Ai documenti privati si aggiungono quelli pubblici, e in primo luogo quelli di polizia: moltissimi italiani vennero infatti sottoposti a schedatura e sorveglianza e sospettati di attività sovversive. E alle storie individuali si aggiungono quelle di soggetti organizzati e realtà organizzative, come le Colonie Libere (riunite in federazione nel 1943) o le missioni cattoliche - o, per altro verso, la Nationale Aktion gegen Überfremdung von Volk und Heimat.

Paolo Barcella, Per cercare lavoro. Donne e uomini dell'emigrazione italiana in Svizzera, Roma 2018, pp. VI-294