Dettaglio notizia

CFP SISLav-AFHMT "Cittadinanza e condizione dello straniero attraverso il prisma del lavoro" (Deadline 30 APRILE 2020)

|   SISLav

La SISLav e l'AFHMT hanno deciso di lanciare nel 2019 un programma di incontri comuni su due anni con l’obiettivo di incoraggiare un dialogo storiografico e di stimolare la collaborazione tra gli aderenti delle due associazioni. Il primo incontro si è svolto il 5 e il 6 luglio 2019 a Roma sul tema “Lavoro a domicilio: dai chamberlans al telelavoro”.

Il secondo incontro si terrà a Parigi il 3 e 4 luglio 2020 sul tema "Cittadinanza e condizione dello straniero attraverso il prisma del lavoro".

La relazione complessa tra lavoro e cittadinanza riemerge continuamente, in particolare nei momenti cruciali della definizione giuridica dell’uno o dell’altra. In Francia, il cittadino della Dichiarazione dei diritti dell’uomo è un soggetto libero da tutti i legami di dipendenza personali, inserendosi in un lento processo di definizione dei diritti dei lavoratori che esclude per molto tempo i domestici. In Italia, centocinquant’anni dopo, il lavoro figura tra i principi fondamentali della Costituzione della neonata Repubblica italiana. Questi due esempi, distanti nel tempo e nello spazio, rappresentano i sintomi della relazione profonda tra “cittadinanza” e “lavoro”, anche se molti lavoratori stranieri in UE sono ancora privi dei diritti di voto, anche dopo anni di residenza nei loro paesi di arrivo. Queste giornate di studio vogliono osservare questo rapporto sulla lunga durata e dal punto di vista dei lavoratori migranti.

In allegato la CFP completa.

Le proposte, di una pagina al massimo, accompagnate da un breve CV, devono pervenire prima del 30 aprile 2020 all’indirizzo contact@afhmt.org

Le risposte saranno comunicate il 30 maggio.

N.B.: Per quanto riguarda le proposte di intervento di studiose e studiosi affiliati ad enti di ricerca e università italiane, la SISLav riserverà in prima istanza la call ai soci dell’associazione.

Indietro
Permesso di lavoro